Nokia cerca una nuova vita nel mondo smartphone

disdire assicurazione auto

Nokia sta cercando una nuova – l’ennesima! – vita nel mondo mobile. E lo fa attraverso una strategia che punta a un concreto rilancio nel comparto della telefonia mobile: pochi mesi fa, sia sufficiente ricordare, l’azienda finlandese aveva annunciato di aver siglato un accordo di licenza in esclusiva della durata di dieci anni con la Hmd Global, una nuova società – sempre finlandese – per la creazione di tablet, cellulari tradizionali, smartphone a brand Nokia.

La migliore dieta del podista

dieta podista

Il podista deve seguire un’alimentazione correttamente bilanciata, in modo che apporti tutti gli alimenti necessari alla sua attività fisica. Si parla molto spesso della dieta mediterranea, cui si riconoscono i notevoli pregi, senza però dimenticare alcuni punti deboli.

La nostra dieta è sicuramente tra le più sane e salutari al mondo, ricca di verdure e frutta delle nostre terre, carboidrati e grassi.

La Dieta del Podista

Assicurazioni, AXA chiude semestre con utili in crescita

Axa

Il gruppo assicurativo francese AXA ha diramato i risultati relativi al secondo trimestre dell’anno, manifestando di aver registrato, nel corso dei cumulati primi sei mesi dell’esercizio, una crescita dell’utile netto pari al 4 per cento, grazie al positivo contributo delle attività nel Ramo Vita e a quelle legate all’assicurazione sanitaria, che hanno in parte compensato i maggiori oneri per i risarcimenti per catastrofi naturali.

BCE come da attese: tassi invariati

opzioni binarie trading

La Banca centrale europea, come ampiamente previsto dagli analisti, alla fine ha scelto di non toccare i tassi di interesse di riferimento. Un atteggiamento che ha ricalcato quanto effettuato dalla Bank of England, con l’istituto banchiere centrale britannico che non ha tagliato i tassi, nè introdotto nuovi stimoli, rimandando quindi ogni decisione ad agosto o, nel caso dell’istituto centrale europeo, a settembre, quando saranno disponibili nuovi dati macro – si spera, più rassicuranti – utili per poter assumere le proprie scelte strategiche.

Rischio tumore pelle più alto se si prende troppo sole da bambini

bimba-e-sole

Se si prende troppo sole da bambini, il rischio – da grandi – è quello di contrarre un tumore della pelle. Dunque, proteggere la pelle dei bimbi è certamente la migliore strategia di prevenzione se desiderate tutelare i piccoli dal melanoma. La spiegazione è piuttosto semplice: durante i primi 20 anni di vita, una persona può assumere fino all’80 per cento di tutte le radiazioni solari della propria esistenza, contribuendo ad accrescere il rischio di essere colpito da questo tumore della pelle, che nell’ultimo mezzo secolo in Italia si è diffuso con un ritmo del 103 per cento.

Google diventa “dottore”: al via le diagnosi a scopo informativo

doctor-784329_960_720

Il ricorso al web per saperne di più di un fastidio o di un dolorino che ci trasciniamo dietro da diverso tempo, è un’abitudine che coinvolge molti italiani, e non solo. Basti sapere, ad esempio, che quando si tratta di ottenere consigli sulla salute, la rete è divenuta il secondo punto di riferimento dopo i medici per il 74 per cento degli italiani, stando a una ricerca compiuta lo scorso novembre dall’Università La Sapienza di Roma, dall’Istituto Superiore della Sanità, dall’Agenzia Italiana del Farmaco.

La7d, cronaca di un successo inaspettato?

old-tv-1149416_960_720

Nessuno – o quasi – ne parla. Ma nel variopinto e variegato mondo dei canali tv, c’è un esperimento che si sta conducendo con particolare successo: è quello di La7d, versione “femminile” di La7, che sta guadagnando quote di share (sempre di decimi di punto si tratta) grazie a un palinsesto che è composto principalmente di repliche. Una scelta apparentemente semplice, che tuttavia ha prodotto ascolti in crescita del 25 per cento, con una media vicina allo 0,7 per cento della quota di mercato nel prime time, e superiore allo 0,6 per cento (0,62 punti percentuali) nell’arco delle 24 ore.

Come acquistare online senza sorprese

image2

Lo shopping online è sempre più diffuso. Tuttavia, sono sempre più diffuse le sgradite sorprese cui si va incontro quando l’acquisto elettronico non è seguito dalle necessarie precauzioni. In altri termini, in che modo è possibile acquistare online senza pregiudizi o conseguenze negative?

Innanzitutto, qualche cautela deve riguardare la fase precedente all’acquisto. Cercate pertanto di aggiornare sempre il proprio browser e avere un buon antivirus installato. Inoltre, prima di inserire i propri dati, verificare sempre la credibilità e la sicurezza del sito prescelto (un aiuto in questo senso giunge dal Consorzio Netcomm che identifica con il Sigillo i siti che soddisfano determinati requisiti di affidabilità).

Fave, legume al top per la primavera!

broad-beans-1001279_960_720

La primavera è arrivata da qualche tempo, e non è certo tardi per cercare di orientare la propria dieta in maniera più congrua (anche in vista dell’imminente estate). E perchè allora non rispolverare le fave, legume primaverile per eccellenza, per cercare di ottenere il massimo? Si tratta d’altronde di un alimento tonico ed energizzante, che possa aiutare ad affrontare al meglio il cambio di stagione. Ma come sceglierle? E come si può ottenere davvero il top dei benefici?

S&P “punisce” la Cina e abbassa l’outlook economico

apple-589640_960_720

Nonostante gli impegni riposti dalla Banca centrale cinese, che si è impegnata in un’azione-trasparenza che proseguirà – ha annunciato il governatore Zhou Xiaochuan – con la pubblicazione delle riserve in valuta, finalizzata ad accelerare l’ingresso dello yuan nel basket delle valute per il calcolo dei diritti speciali di prelievo dell’Fmi, l’agenzia di rating Standard & Poor’s non sembra riporre adeguata fiducia nel futuro economico di Pechino.

E così, l’agenzia statunitense, che evidentemente non ha apprezzato questo sforzo di trasparenza, ha tagliato le prospettive per il rating della Cina da stabile a negativo, sostenendo che il riequilibrio economico procede più lentamente di quanto la stessa società di rating si aspettava.