La7d, cronaca di un successo inaspettato?

old-tv-1149416_960_720

Nessuno – o quasi – ne parla. Ma nel variopinto e variegato mondo dei canali tv, c’è un esperimento che si sta conducendo con particolare successo: è quello di La7d, versione “femminile” di La7, che sta guadagnando quote di share (sempre di decimi di punto si tratta) grazie a un palinsesto che è composto principalmente di repliche. Una scelta apparentemente semplice, che tuttavia ha prodotto ascolti in crescita del 25 per cento, con una media vicina allo 0,7 per cento della quota di mercato nel prime time, e superiore allo 0,6 per cento (0,62 punti percentuali) nell’arco delle 24 ore.

Come acquistare online senza sorprese

image2

Lo shopping online è sempre più diffuso. Tuttavia, sono sempre più diffuse le sgradite sorprese cui si va incontro quando l’acquisto elettronico non è seguito dalle necessarie precauzioni. In altri termini, in che modo è possibile acquistare online senza pregiudizi o conseguenze negative?

Innanzitutto, qualche cautela deve riguardare la fase precedente all’acquisto. Cercate pertanto di aggiornare sempre il proprio browser e avere un buon antivirus installato. Inoltre, prima di inserire i propri dati, verificare sempre la credibilità e la sicurezza del sito prescelto (un aiuto in questo senso giunge dal Consorzio Netcomm che identifica con il Sigillo i siti che soddisfano determinati requisiti di affidabilità).

Fave, legume al top per la primavera!

broad-beans-1001279_960_720

La primavera è arrivata da qualche tempo, e non è certo tardi per cercare di orientare la propria dieta in maniera più congrua (anche in vista dell’imminente estate). E perchè allora non rispolverare le fave, legume primaverile per eccellenza, per cercare di ottenere il massimo? Si tratta d’altronde di un alimento tonico ed energizzante, che possa aiutare ad affrontare al meglio il cambio di stagione. Ma come sceglierle? E come si può ottenere davvero il top dei benefici?

S&P “punisce” la Cina e abbassa l’outlook economico

apple-589640_960_720

Nonostante gli impegni riposti dalla Banca centrale cinese, che si è impegnata in un’azione-trasparenza che proseguirà – ha annunciato il governatore Zhou Xiaochuan – con la pubblicazione delle riserve in valuta, finalizzata ad accelerare l’ingresso dello yuan nel basket delle valute per il calcolo dei diritti speciali di prelievo dell’Fmi, l’agenzia di rating Standard & Poor’s non sembra riporre adeguata fiducia nel futuro economico di Pechino.

E così, l’agenzia statunitense, che evidentemente non ha apprezzato questo sforzo di trasparenza, ha tagliato le prospettive per il rating della Cina da stabile a negativo, sostenendo che il riequilibrio economico procede più lentamente di quanto la stessa società di rating si aspettava.

Tutto pronto per il battesimo della nave da crociera più grande del mondo

oa3_announcement_hero

È tutto pronto, o quasi, per il battesimo della nave da crociera più grande del mondo, costruita dalla Stx France – a sua volta il più grande cantiere europeo, francese ma con proprietà sudcoreana – e destinata ad arricchire il parco imbarcazioni della la Royal Caribbean, colosso delle crociere.

Ribattezzata Harmony of the Seas, è la più grande nave passeggeri finora costruita, con 362 metri di lunghezza, 66 metri di larghezza, sei ponti e migliaia di cabine che potranno ospitare 6mila passeggeri e 2mila uomini dell’equipaggio. Una nave che è un’attrazione in sè, e forse ancor di più delle rotte che traccerà: ne è dimostrazione il fatto che sono i biglietti sono già prenotati per le crociere nel Mediterraneo che partono da Barcellona l’estate prossima.

Nel mondo si vendono sempre più armi

l43-armi-diritto-120724121742_big

Nel mondo si vendono sempre più armi. E quello delle armi si conferma, in buona evidenza, un mercato particolarmente florido, che dal 2004 ad oggi può vantare una continua crescita di spese e di investimenti militari mondiali. È quanto emerge da una recente analisi condotta dall’istituto internazionale specializzato di Stoccolma, secondo cui, inoltre, una consistente accelerazione è stata registrata nel quinquennio 2011-2015, +14 per cento sul quinquennio precedente.

Dormire con i figli aiuta l’allattamento

Parents and baby sleeping in bed

Secondo una ricerca condotta dalla Durham University, le mamme che dormono con i loro piccoli sono più propense ad allattare al seno per un periodo più lungo rispetto alle altre. Dunque, dormire nel lettone aiuterebbe a sviluppare un miglior rapporto, almeno sotto questo profilo: una ricerca che pertanto punta a conferire maggiore sostanza e positività a un elemento (la condivisione del lettone tra i genitori e il bimbo) che più volte è invece stato indicato come atteggiamento controproducente per la buona crescita del carattere del più piccolo.

Mondadori fa offerta per le attività media di Banzai

mondadori_lavoro

Banzai ha ricevuto una offerta non vincolante da parte di Mondadori, per le attività nei «media». Come anticipano i rumors intercettati sul finire della scorsa settimana dal quotidiano Il Sole 24 Ore, infatti, Mondadori avrebbe presentato al gruppo presieduto da Paolo Ainio un’offerta non vincolante per i portali del gruppo attivo nell’e-commerce: si tratta pertanto di alcuni siti verticali piuttosto noti in ambito italiano come Giallo Zafferano e Pianeta Donna, per una complessiva valutazione di 42 milioni di euro.

Nessuna pubblicità nei programmi dei più piccoli: buone notizie ma… non da noi

tvbambini

Finalmente buone notizie per la tutela dei più piccoli, e non solo. Stando a quanto ricordano i media francesi (in Italia, tra gli altri, ne ha parlato Italia Oggi) a partire dal 2018 non vi sarà alcuna pubblicità nei programmi destinati ai bambini fi no a 12 anni, e almeno per quanto concerne le reti pubbliche. Una novità che rappresenta una primizia a livello europeo, e che potrebbe apportare molta soddisfazione tra i genitori, e qualche grattacapo alla tv di Stato che potrebbe perdere un fatturato tra i 15 e i 20 milioni l’anno.

Economia, il mondo sta crescendo (forse)

economia-mondiale

L’economia mondiale sta crescendo? Probabilmente si, soprattutto se guardiamo ai confini europei, tanto deteriorati fino a poco tempo fa, e oggi in grado di mostrare dei segnali di concreta ripresa, seppure su ritmi inferiori a quanto pronosticato solo pochi mesi fa.

Buona parte del merito è in tal caso ascrivibile all’enorme massa di liquidità che la Banca centrale europea ha immesso sul mercato, sostenendo gli utili aziendali, anche se la disoccupazione in alcuni Paesi resta su livelli elevati e pesa inoltre la debolezza dei mercati emergenti.