Come allenarsi al meglio seguendo l’arco della giornata

Secondo quanto afferma un recente studio condotto ddai ricercatori dell’Università di Birmingham, non tutti gli sportivi rendono allo stesso modo durante l’arco della giornata. E, dunque, per poter massimizzare il proprio sforzo fisico occorrerebbe cercare di “imparare” a riconoscere i segnali che ci permettono di rendere al top in alcune fasi del giorno, e ai livelli minimi in altre. Ma come fare?

Il tutto dipende principalmente dall’ora in cui ci si sveglia. È infatti l’orologio biologico del nostro corpo che influenza la qualità delle performance fisiche – ricordava qualche settimana fa il magazine StarBene, per poi segnalare che se si è persone piuttosto mattiniere, si tenderà a dare il meglio intorno all’ora di pranzo; se invece si preferisce tirar tardi la sera e si fa fatica ad alzarti quando suona la sveglia sarà possibile superare se stessi allenandosi nel pomeriggio.

Per esempio, affermava sempre qualche settimana fa il personal trainer Alessio Rinelli, si se ci si sveglia normalmente presto la mattina, è bene approfittare di ciò per allenarsi nei primi momenti della giornata: si potrà dunque dimagrire più velocemente, poichè basteranno 30-45 minuti di camminata, corsa o bicicletta, meglio se a digiuno oppure subito dopo colazione, purché molto leggera, per ottenere il meglio. via libera anche agli esercizi cardio in palestra, con le attività aerobiche che aiutano ad accelerare il metabolismo, a bruciare zuccheri e grassi accumulati durante la sera e la notte precedenti e, a controllare l’appetito nelle ore successive.

Se non ci si può permettere un allenamento mattutino poichè, ad esempio, si lavora, ci si può dedicare a un fitness in pausa pranzo.

E se invece la mattina si fa proprio fatica a carburare? In questi casi è comunque possibile allenarsi con profitto anche durante le ore del tardo pomeriggio. Meglio gli sport capaci di mantenere alto il livello di concentrazione e di reazione, come il tennis o il beach volley, oppure il nuoto e l’aquagym: in acqua si potrà stimolare la circolazione e aumentare la frequenza cardiaca, senza stress.

Dunque, fate attività nel tardo pomeriggio, lontano almeno un paio d’ore dai pasti. In vacanza, evitate le ore più calde e, in città, meglio preferire i momenti dopo l’ufficio. È proprio in questa fase della giornata che alcune persone hanno l picco dell’adrenalina e si rende al massimo perché la temperatura del corpo è più alta e i muscoli sono più flessibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *