Monthly Archives: novembre 2015

Città metropolitane italiane, ecco dove si vive meglio

Sono Bologna, Milano, Torino e Cagliari le città metropolitane dove si vive meglio. A dirlo è DataMedia, che ha compiuto una recente ricerca in tal senso, scoprendo che sono le città del Centro – Nord, e il capoluogo sardo, le aree di medie e grandi dimensioni dove si ha un miglior livello di soddisfazione generale della qualità della vita.

In particolare, il livello di Bologna è l’unico che supera gli 8 punti (8,3), distanziando di 0,8 punti Milano, Torino e Cagliari (tutte a 7,5 punti). Più distaccate, ma sempre sopra quota 7, troviamo Firenze (7,2) e Genova (7,1). Le città metropolitane del Centro – Sud si trovano invece nelle ultime posizioni.

Ecco chi sono le donne italiane più potenti

Sono Ornella Barra e Marina Berlusconi le uniche rappresentanti italiane nella lista delle 25 donne manager più potenti dell’area Emea (Europa, Medio Oriente, Africa) secondo quanto emerge dalla consueta analisi pubblicata dalla rivista statunitense Fortune per il 2015 e guidata anche quest’anno da AnaBotin.

Dunque, Ornella Barra, executive vice president di Walgreens Boots Alliance e president and chief executive di Globalwholesaleandinternationalretail, sale di tre posizioni rispetto alla precedente edizione, posizionandosi al quinto posto. Stando al commento di Fortune, il passo in avanti si deve al fatto che “le responsabilità di Barra sono aumentate significativamente dopo la creazione di Walgreens Boots Alliance nel dicembre 2014. Barra ha dunque un nuovo ruolo di prestigio in una società con 370 mila dipendenti e una capitalizzazione di Borsa di 96 miliardi di dollari.

Frutta e verdura? Meglio venderla in cartone: ecco perchè!

frutta-e-verdura

Siete davanti a un supermercato particolarmente assortito, e il reparto di frutta e verdura trabocca di merce. Quale scegliere? Secondo uno studio basato sull’eye tracking, sviluppato dalla società di marketing berlinese EyeSquare, commissionato dall’associazione tedesca che raggruppa i produttori di imballaggi in cartone ondulato, promosso in Italia da Bestack (il consorzio nazionale dei produttori di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta), a vincere sono sicuramente le confezioni e gli imballaggi in cartone ondulato personalizzati con stampe.

Calo degli utili per Hugo Boss

Hugo Boss, uno dei brand europei più noti nel mondo della moda, ha chiuso il terzo trimetre con profitti in calo del 23% su base annua, e una discesa dei profitti pari al 9% se si considerano i primi nove mesi dell’anno.

Ad ogni modo, ed estendendo il novero delle analisi, l’impressione che si ha dalla lettura del conto economico di Hugo Boss è quello di un mondo particolarmente difficile da valutare con omogeneità, considerato che il bilancio ha risentito delle fluttuazioni valutarie e dei costi relativi all’upgrading dello store network.