Dormire con i figli aiuta l’allattamento

Secondo una ricerca condotta dalla Durham University, le mamme che dormono con i loro piccoli sono più propense ad allattare al seno per un periodo più lungo rispetto alle altre. Dunque, dormire nel lettone aiuterebbe a sviluppare un miglior rapporto, almeno sotto questo profilo: una ricerca che pertanto punta a conferire maggiore sostanza e positività a un elemento (la condivisione del lettone tra i genitori e il bimbo) che più volte è invece stato indicato come atteggiamento controproducente per la buona crescita del carattere del più piccolo.

Anche recentemente, infatti, è stata sollevata l’ipotesi che dormire insieme al proprio bimbo potrebbe avere una ripercussione negativo sulla psicologia del proprio piccolo, allontanando i momenti in cui costui possa raggiungere una piena autonomia e autostima. Pertanto, sempre più analisti ritengono che sarebbe bene cercare di evitare di condividere gli stessi spazi nella parte notturna (eccezion fatta per la culla dei neonati), permettendo al bimbo di poter acquisire i propri spazi e la propria “solitudine” con maggiore consapevolezza.

Ad ogni modo, tornando al focus odierno, pubblicato su Acta Paediatrica, lo studio ha rilevato come le mamme che condividono il letto con il proprio bimbo, hanno una maggiore probabilità di poter proseguire con l’allattamento al seno per 6 mesi. Per giungere a tale conclusione i ricercatori britannici hanno seguito 687 donne incinte fino a 26 settimane dopo la nascita del proprio bimbo, scoprendo che nel 44% dei casi le donne hanno condiviso il letto coniugale “raramente” o “mai” con il bimbo, il 28% lo ha fatto a intermittenza, un altro 28% lo ha fatto spesso. Una ripartizione del campione che è stata effettuata senza alcuna costrizione per le mamme, e che ha fatto sorgere una proporzione nei vari atteggiamenti che è probabilmente ben riscontrabile anche in altri Paesi, come il nostro.

Per quanto concerne i risultati, pare che proprio in quest’ultimo gruppo si sarebbe registrato il livello più elevato di donne che hanno allattato al seno per almeno 6 mesi. Ne deriva che gli studiosi hanno potuto trarre la conclusione che dormire nel lettone con il proprio bimbo può apportare il benefico effetto di consolidare la possibilità di agevolare l’allattamento materno. Altre ricerche seguiranno, in ogni caso, per poter rapportare tale beneficio (e verificarlo ulteriormente) con altri potenziali malus che invece derivano dallo stesso atteggiamento. E voi che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *