La migliore dieta del podista

dieta podista

Il podista deve seguire un’alimentazione correttamente bilanciata, in modo che apporti tutti gli alimenti necessari alla sua attività fisica. Si parla molto spesso della dieta mediterranea, cui si riconoscono i notevoli pregi, senza però dimenticare alcuni punti deboli.

La nostra dieta è sicuramente tra le più sane e salutari al mondo, ricca di verdure e frutta delle nostre terre, carboidrati e grassi.

La Dieta del Podista

Rispetto alla dieta che dovrebbe essere seguita da una persona qualunque, il podista ha le necessità di bilanciare ulteriormente gli alimenti. In particolar modo dovrà assumere meno carboidrati ed in compenso un po’ più di grassi e proteine, questo perché l’attività fisica che svolge richiede un consumo in più di tali sostanze, basti pensare che basta veramente poco, ad esempio una lunga camminata giornaliera per perdere peso senza fare dieta.

Tra i carboidrati necessari per la dieta del podista, annoveriamo la pasta, il riso, il pane ma anche tutti quei cereali come l’orzo, il farro, ecc. Dovrà in particolare assumere i cosiddetti carboidrati complessi, cioè molto ricchi di nutrienti.

Le proteine sono contenute nella carne, nelle uova e nel pesce, di cui il podista deve assumere una dose importante, giacché la sua attività fisica richiede un grande dispendio di risorse. Per quanto concerne, invece, i grassi, questi dovranno essere quelli monoinsaturi, ovvero i grassi buoni, come quei contenuti nell’olio di oliva. Quest’ultimo alimento è molto importante nella dieta di un podista.

Circa gli zuccheri, dovranno essere assunti i cosiddetti zuccheri semplici; non dimenticate poi che gli alimenti devono essere privi di coloranti e conservanti, che affaticano inutilmente l’organismo. Non dimentichiamo poi frutta, verdura e legumi. Per quanto riguarda l’assunzione di pasti pre e post allenamento, questo dovranno essere leggeri e non appesantire il corpo, condizionando negativamente l’attività.

Molto utenti ci chiedono consiglio in merito all’assunzione di integratori alimentari. Innanzitutto c’è da fare un distinguo tra il podista per hobby ed il professionista. Il primo magari praticherà l’attività una o due volte la settimana ed in maniera leggera. In tal caso si possono evitare gli integratori, a meno di una prescrizione medica specifica. Basterà quindi in tal caso un’alimentazione equilibrata e sana come anzidetto.

Nel secondo caso, invece, il soggetto sottoposto ad un allenamento quotidiano, dovrà necessariamente integrare la propria alimentazione con degli integratori, in quanto la dieta sola non può compensare la perdita di sostanze che avviene durante l’attività fisica e l’allenamento. Gli integratori saranno diversi ed apporteranno varie vitamine e sali minerali a seconda del soggetto e delle prescrizioni del medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *