Quali sono i benefici del latte materno

Latte materno

Allattare per una donna è uno dei momenti più belli ed emozionanti. Sappiate che per una corretta suzione è importante che stiate in una posizione comoda, distese o sedute, con il braccio sul quale poggia il capo del bambino appoggiato su un cuscino, o su un sostegno, all’altezza del vostro seno. La bocca del bambino deve coprire interamente l’areola del seno per la parte inferiore, lasciando un piccolo spazio solo nella parte superiore.

Il Latte Materno

Sappiate che sono molti i vantaggi che il latte materno apporta sia al bambino che alla madre.
Quando una donna ha la fortuna di poter allattare il proprio bambino è importante che conosca quali sono questi benefici.

Per il bambino:

– Nel momento della suzione, si produce un vincolo affettivo che influisce positivamente sullo sviluppo psicosociale del bambino e della madre. Ci sono studi che dimostrano che i bambini prematuri si riprendono più facilmente se allattati dalla madre;

– Il latte materno contiene la proporzione corretta di calorie, grassi, carboidrati, proteine e nutrienti;

– Gli anticorpi contenuti nel latte materno passano direttamente al bambino con l’allattamento, e quindi si rendono fondamentali per il sistema immunitario del piccolo. Quindi un bambino allattato al seno è più protetto dalle infezioni;

– Alcuni studi hanno rilevato che i bambini allattati dalla madre sono più protetti anche contro le allergie;

– Protegge da malattie future, quali l’obesità, il diabete, l’infarto;

– Il latte materno favorisce l’eliminazione del meconio, una sostanza che ricopre l’intestino del neonato durante la gestazione e che deve essere eliminato dopo la nascita;

– I bambini allattati al seno materno soffrono meno di carie e deformazioni dentali;

– Il latte materno è più digeribile di quello che si acquista;

– Il latte materno è sempre pronto all’uso, in qualsiasi momento;

– Non ci sono errori nel dosarlo;

– Non comporta manipolazione come il latte artificiale;

– Ha l’effetto di tranquillizzare il bambino, sia quando è stanco sia contro i dolori.

Per la madre:

– Favorisce il recupero psicofisico della madre dopo il parto;

– La aiuterà a recuperare la sua linea più velocemente poiché allattare fa perdere calorie;

– Avrà più tempo per riposare o dormire, poiché non dovrà preparare il biberon con il latte;

– Durante la suzione, la donna produce degli ormoni che fanno sì che l’utero si contragga e questo controlla l’emorragia dopo il parto;

– Protegge la donna dal rischio di anemia, poiché di solito durante l’allattamento la donna non ha il ciclo mestruale;

– Aumenta l’autostima, soprattutto in un momento di depressione postparto;

– Riduce il rischio di tumori al seno ed alle ovaie;

– Le donne che allattano recuperano la dimensione dell’utero molto più in fretta rispetto alle altre;

– Il latte materno ha la temperatura giusta, per cui la madre non dovrà preoccuparsi se è troppo caldo o freddo;

– Fa guadagnare tempo alla madre ed è economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *